fbpx

Lazio, il cuore dell’impero romano

Scritto il da Maria Chiara Ferraù

Regione:

“Nihil nobis metuendum est, praeter metum ipsum”.
“Non dobbiamo avere paura che della paura”.
(Giulio Cesare)

Roma e il Lazio sono stati per secoli il cuore della vita politica del popolo romano che aveva esteso i suoi confini in tutta l’attuale Europa giungendo a conquistare la Grecia, l’Illiria, l’Asia e le coste settentrionali dell’Africa.  Ogni angolo della regione, nel cuore dell’Italia, parla dei fasti dell’antica Roma, di un impero vastissimo che ha prodotto tante trasformazioni e innalzato monumenti ancora oggi simbolo dell’Italia nel mondo.

All’inizio però il Lazio era popolato dagli Ernici. Nella zona della Tuscia ci furono gli Etruschi prima e poi i Latini con la roccaforte Albalonga. Dopo la caduta dell’impero romano di Occidente anche Roma subì i devastanti attacchi dei popoli barbari. Oggi per l’Italia il Lazio continua ad essere il cuore della politica, così come lo fu durante l’impero romano. La sua storia è legata a doppio filo con l’impero romano in primis e poi con la chiesa che qui ha il suo piccolissimo Stato: Città del Vaticano e a cui fanno riferimento tutte le chiese cattoliche del mondo.

Fra laghi vulcanici, la zona dei laghi romani, i colli Albani, una costa tra Gaeta e il Circeo, rovine e resti ancora intatti dei fasti dell’antica Roma, andare nel Lazio significa anche fare un salto indietro nel tempo fra templi, teatri, antiche città in rovina, statue imponenti, monumenti ancora oggi ben conservati, arene e circhi. O, ancora, ritrovarsi intrappolati nel passato come a Civita d iBagnoregio, una cittadina fantasma raggiungibile soltanto a piedi e completamente disabitata.

Il Lazio, culla della civiltà occidentale e della cultura cristiana, è ricco di leggende e di storie tra le antiche città e le verdeggianti colline. Sono ben 52 i borghi più belli d’Italia che si trovano nel Lazio.

La regione è associata quasi sempre solo a Roma che è anche la capitale d’Italia. La città è uno scrigno prezioso di tesori, anche sotterranei, alcuni dei quali poco conosciuti, ad ogni angolo si trovano fontane, monumenti, statue, chiese che hanno fatto la storia dell’arte, ma tutta la regione merita di essere visitata in lungo e largo per conoscere ancora di più il territorio ed entrare in contatto con i suoi abitanti.

Fra mille leggende e alla scoperta dei personaggi della letteratura antica che qui hanno soggiornato e operato, così come dei politici appartenenti all’antico senato romano, è bello scoprire la storia più nascosta, come quella delle isole pontine, della nascita della “grattachecca” o ancora quella della città scomparsa di Bracciano o della città di Norba antica di cui sono visibili i resti. Interessante anche la storia culinaria della regione con la famosissima porchetta d’Ariccia, i saltimbocca alla romana, la coda alla vaccinara, le paste cacio e pepe, gricia o l’amatriciana, i vini come il Frascati, i carciofi alla Giudia e alla matticella.

Nel Lazio sono tante le escursioni che si possono fare e le gite di vario genere: culturali e naturalistiche, al mare o in montagna, ma è sicuro che non si resterà indifferenti di fronte alle antiche rovine di una città o allo splendore dei giardini di Villa d’Este e Villa Adriana, del parco dei mostri di Bomanzo o del santuario della foresta o di Forte Colombo.

Condividi questo articolo


Ex-Italy

  • info@exitaly.it
  • +39 347 8817366

Follow Us

Ex-Italy s.r.l. - Via Ciarli 20 - 17019 - Varazze (SV)
P.I.: 01800130096 - Rea SV-217944 - C.S.: 10.000,00