fbpx

La Santa casa di Loreto

Itinerario:

Scritto il da Maria Chiara Ferraù

Tre pareti in pietra poste a chiusura di una grotta scavata nella roccia. Era così la casa della Santa Vergine Maria a Nazareth dove la madre di Gesù ricevette l’Annunciazione. Oggi la Santa casa si può venerare a Loreto nelle Marche, dove le pareti in pietra vennero trasportate nel 1294 quando i crociati vennero espulsi dalla Palestina, mentre la grotta è ancora oggi luogo di pellegrinaggio e di culto a Nazareth nella basilica dell’annunciazione.

La tradizione popolare racconta che nella notte tra il 9 e il 10 dicembre del 1294 le pietre della casa di Nazareth vennero trasportate in volo dagli angeli. In realtà, secondo documenti e scavi archeologici, le pareti della Santa casa di Maria sarebbero state trasportate a Loreto su una nave, per iniziativa della nobile famiglia Angeli che regnava sull’Epiro. Un documento del 1294 e scoperto da qualche anno, attesterebbe che Niceforo Angeli, despota dell’Epiro, nel concedere la propria figlia Ithamar in sposa a Filippo di Taranto, figlio del re di Napoli Carlo II d’Angiò, gli diede in dote “le sante pietre portate via dalla casa della nostra Signora, la vergine Madre di Dio”.

La casa della Vergine sarebbe stata traslata a seguito delle guerre di espansione dei turchi e la scelta cadde su Loreto per volere di Salvo, vicario di papa Celestino V che era anche vescovo di Recanati

A protezione di queste sante mura, dalla metà del 1400, iniziarono a Loreto i lavori per la costruzione del santuario, ancora oggi meta di pellegrinaggi da parte di migliaia di persone. Giulio II, su disegno del Bramante, fece realizzare un rivestimento marmoreo che avvolge le pareti della Santa casa. Da allora il santuario è stato abbellito da diversi artisti nel corso dei secoli: Pomarancio, Franesco Selva, Tiburzio Vergelli, Carlo Maderno e il Vanvitelli che nel 1700 costruì il campanile che svetta sul lato sinistro della basilica.

Non solo la Santa casa, a Loreto sono custoditi capolavori di architettura, scultura e pittura con nomi celebri della storia dell’arte. Per quanto riguarda la ricostruzione della Santa casa, poeti e pittori avevano rievocato tale trasporto già nel XVII e XVIII secolo, immaginando il volo della casa da Nazareth.Da qui il legame tra la Madonna di Loreto e l’aviazione, di cui è patrona.

Condividi questo articolo


Ex-Italy

  • info@exitaly.it
  • +39 347 8817366

Follow Us

Ex-Italy s.r.l. - Via Ciarli 20 - 17019 - Varazze (SV)
P.I.: 01800130096 - Rea SV-217944 - C.S.: 10.000,00